Niseko (ニセコ) è la meta perfetta per lo sci in Giappone e, in generale, una delle migliori esperienze di vacanze in montagna. è situata in Hokkaido, a 100 km a sudovest di Sapporo e dell’aeroporto internazionale di  Shin Chitose. Niseko è ubicata nei pressi del Monte Yōtei (il “Monte Fuji dell’ Hokkaido”), in un punto ideale per raccogliere più quantità possibile di neve.  Cosa rende questa località così speciale? Niseko ha una caratteristica e unica neve polverosa (difatti la parola niseko in giapponese significa “neve farinosa”), premiata più e più volte dagli esperti del settore (per citare l’ultimo riconoscimento, il premio del portale di appassionati di sci e snowboard www.powderhounds.com per il migliore terreno da sci del Giappone) e, ogni anno, riceve dai 14 ai 18 metri di neve. È perfetta per lo sci ed è la migliore meta immaginabile per gli appassionati di snowboard; inoltre offre molte opportunità per sciare fuori pista.
E’ la più grande area sciistica dell’isola di Hokkaido con ben 4 resort di prima categoria collegati tra loro da un servizio navetta e dalla possibilità di essere raggiunte sciando: Hirafu, Hanazono, Annapuri e Higashiyama/Niseko Village.
L’impiantistica è semplicemente mostruosa: 38 impianti di risalita e 3 “Express Gondola”, nonché un considerevole terreno di backcountry skiing.

CENNI STORICI

La storia dietro alla nascita del mito di Niseko, quale fantastico ski resort, amato e conosciuto da tutti, è affascinante. Mentre la regione ha cominciato a diventare popolare negli ultimi 20 anni, grazie soprattutto al passaparola degli Australiani (in particolar modo della community degli snowboarder), verso fine anni 90′, Niseko ha una storia molto più lunga.
Il Colonnello australiano Theodor von Lerch Edora fu una della prime persone a introdurre lo sci nella terra del Sol Levante, agli inizi del 900′. Essendo uno sciatore eccellente, a von Lerch fu chiesto di addestrare l’esercito giapponese e gli insegnanti delle superiori della prefettura di Niigata Prefecture. Durante la sua visita a Kutchan nel 1912, von Lerch scaló la vetta del Monte Yotei. A questa impresa venne dato ampio risalto nei quotidiani locali e rese von Lerch il primo sciatore mai registrato a Niseko. Nel frattempo, in questo periodo, lo sci acquisì popolarità in Giappone.
Il 1927 fu un anno memorabile per la storia degli sport invernali in Giappone: per la prima volta il Paese partecipó alle Olimpiadi invernali che si tenevano in Svizzera, a St. Moritz. Il Principe Chichibu lo stesso anno visitó l’Hokkaido per sciare. Egli rimase stupito dai pendii e dalla neve impareggiabile, che trovò a Niseko. L’Otaru Shimbun Newspaper (ora Hokkaido Shimbun) riportó la visita del principe col titolo ‘’La St. Moritz dell’Oriente’’, che fu il primo riferimento a Kutchan come St. Moritz orientale. Aspirando a divenire una città gemella di St. Moritz, Seikichi Takaashi (il sindaco di Kutchan) chiese di poter incontrare il sindaco della città svizzera, in occasione di una sua visita in Europa del 1964. La richiesta venne gentilmente accettata e, da allora, le due città diedero avvio ad un gemellaggio.
Nel 1961, l’industria sciistica pose la prima pietra con le funivie di Niseko Kogen Kanko, che entrarono in funzione il 17 dicembre. Il nome originario del Niseko Kogen Hirafu Ski Resort deve il suo nome alla vicina stazione dei treni di Hirafu. A seguito dell’apertura delle prime funivie, Niseko ospitò il Campionato giapponese di sci del 1962. Lo sviluppo dello sci vide, in seguito, un rapido incremento con l’entrata in funzione degli ski lift Alpen della   St. Moritz Lift Co. nel 1965, nell’Hirafu, e con l’apertura del vicino Moiwa Ski Resort nel 1966. L’area di Hirafu vide l’operatività di due differenti compagnie di funivie dal 1965.
Nel 1972, la Chuo Bus Company aprì l’Annupuri Ski Resort nel fianco sudest del Monte Annupuri. Nel 1982 fu la volta del Niseko Higashiyama Ski Resort (oggi noto come  Niseko Village).

(www.grand-hirafu.jp)

Il più recente resort della regione aprì nel 1992, quando laTokyu Land Corp. inaugurò la Hanazono ski area. Da allora, Niseko conta 4 resort in crescita costante, ciascuno con il suo fascino e in grado di offrire qualcosa di diverso per gli amanti degli sport invernali.
Anche se tutti e 4 i resort sciistici condividono la stessa cima, appartengono a diverse società.  Mentre ciascun impianto possiede il proprio ski pass, biglietti elettronici per la funivia chiamati Niseko Free Passport (NFP) furono introdotti nel 1993. Questa svolta rese più conveniente per tutti gli sciatori esplorare l’intera montagna utilizzando un singolo Pass. Nel 1998, tutte le funivie divennero infine accessibili mediante il NFP.
Grazie alla potenza economia del Giappone, Niseko ebbe un rapido sviluppo economico tra il 1985 e il 1990. Oltretutto, il governo giapponese in questo periodo emanò nuove leggi per incoraggiare la gente a prendersi più vacanze.  Molte restrizioni, poi, che avevano distolto le aziende dal costruire nuovi impianti, furono abolite. Alcuni degli impianti oggi più popolari furono lanciati in questo periodo, come Yubari, Tomamu, Seagaia e tanti altri. Tuttavia, con il tracollo finanziario del 1992 che si ripercosse sul Giappone, molti sviluppi si arrestarono e il futuro, d’un tratto, sembro essere più cupo.
La regione ebbe una boccata di ossigeno quando gli Australiani cominciarono a venire a Niseko nei primi anni 2000′.
Lo sviluppo di Niseko cominciò ad essere nuovamente impetuoso. Nel 2004, la Tokyu Land Corp. acquisì le Funivie Alpen di proprietà della St. Moritz Lift Co. e si impose come unico proprietario del Grand Hirafu Ski Resort, mentre Hanazono venne venduto ad una società australiana conosciuta come Nihon Harmony Resort (per poi essere  recentemente, ceduta ad una società di Hong Kong nel 2007).
Ad oggi l’AYA Niseko è in grado di ospitare migliaia di avventori. Diversi miglioramenti nelle seggiovie sono in fase di sviluppo, per sopperire all’incremento di turisti.
È stato, inoltre, aperto il Park Hyatt hotel ad Hanazono, giusto in tempo per la stagione invernale del 2019, seguito quest’anno dal Ritz Carlton Reserve al Niseko Village.

INFORMAZIONI GENERALI

Le 4 principali località di Niseko sono tutte poste sulla montagna Niseko Annupuri, che raggiunge un’altezza di 1.308 metri e si trova a 100 km a sud di Sapporo. Il Niseko Annapuri fa parte di un grande parco nazionale che comprende diverse cime vulcaniche.

(www.travel.gaijinpot.com)

Accanto alle 4 località principali ce n’è una più piccola, ma comunque molto interessante: Moiwa. È uno ski resort posizionato ad ovest di Annupuri. Moiwa non è all’interno del circuito del Niseko All Mountain Pass, e non è possibile sciare da qui fino agli altri resort. Essendo una località meno affollata, tende ad essere preferita dai principianti o da chi è alla ricerca di un impianto più piccolo e tranquillo (con prezzi più economici), servito da hotel e pensioni, ma lontano dalla calca.

Oltre agli impianti da sci, altro elemento di interesse è offerto dall’incantevole paesaggio circostante, ideale per fare passeggiate nelle foreste a contatto la natura o partecipare a tour guidati a piedi o in elicottero per ammirare la cima del Monte Yotei. A completare e d arricchire l’offerta è, poi, la presenza di festival, Onsen, divertimenti notturni e ristoranti di ogni tipo.
Il centro della città di Niseko si trova a circa 15-25 minuti di autobus dalle maggiori località e comprende la stazione ferroviaria.
Il pass che permette di sciare in tutte e 4 le località (un tempo chiamato Niseko Free Passport) prende il nome di Niseko All Mountain Pass ed è disponibile in varie formule da 1 a 21 giorni. Per una giornata il pass ha un costo di 7.400 yen per gli adulti, con riduzioni per i bambini a seconda dell’età. È un grande vantaggio anche considerando il fatto che è garantito un efficiente collegamento grazie ai servizi di bus navette compresi nel Pass: ogni ora operano infatti i Niseko United Shuttle Bus garantendo collegamenti tra Hirafu, il Niseko Village e i resort di Annupuri,mentre l’area intorno alla stazione di Niseko, il Niseko Village, Annupuri e Moiwa è servita da un bus a chiamata, il Nikotto Bus (che ha un costo di 200 yen a corsa e deve essere prenotato telefonicamente).

La meta è adatta ai turisti internazionali, come nessun altro resort in Giappone: l’inglese è la lingua più parlata dallo staff dei ristoranti e delle strutture recettive, le indicazioni attorno ai resort sono sia in giapponese che in inglese e lo stesso vale per i menù dei ristoranti. Un altro elemento della vocazione internazionale di Niseko la rende unica: i servizi a disposizione dei turisti con figli piccoli al seguito. Tra questi la possibilità di assistere i più piccini, il servizio di babysitting presso le strutture alberghiere e le lezioni di sci di gruppo in inglese per i bambini. Dicevo di questa vocazione, ebbene la popolarità internazionale acquisita da Niseko negli anni ha contribuito esponenzialmente: colonizzata da cinesi, australiani ed occidentali in generale, tuttavia conserva intatta ancora una parte di cultura giapponese, quanto basta a renderla anche un’interessante destinazione culturale.

LE LOCALITA’ NEL DETTAGLIO

Grand Hirafu

Grand Hirafu è il resort più grande, che offre oltre 150 sistemazioni, ognuna collocata a meno di 500 metri dagli impianti di risalita. E’, tra i resort, quello con la maggiore vocazione turistica (internazionale): ha una dozzina di ski lift e piste di vario tipo. Grand Hirafu è l’unica località ad avere un’area considerevole attorno alla sua base principale, Hirafu Town: al suo interno sono presenti attività alberghiere di ogni tipo e servizi per lo svago; sembra quasi di visitare una località straniera rispetto al Giappone, se consideriamo, ad esempio, che i ristoratori offrono, di base, menù in inglese e i convenience store vendono più prodotti alimentari importati qui che nel resto de Paese.  Oltre a conbini e ristoranti, non mancano pub e locali notturni per il divertimento.

Niseko Village

Il Niseko Village ha le migliori piste per sci e snowboard. Per chi è in cerca di avventura, da qui partono anche vari sentieri escursionistici attraverso le foreste circostanti. Consigliata agli escursionisti come meta prioritaria.
Si colloca a ovest di Grand Hirafu e dispone di molte strutture alberghiere tra cui, si segnalano, due grandi hotel: il Green Leaf Niseko Village e l’Hilton Niseko Village.
L’area chiamata il Village è ideale per lo shopping o per mangiare (è piena di locali).

Niseko Annapuri

Si trova in un’area con delle sorgenti termali naturali. Sono il luogo ideale per avere un po’ di relax dopo una giornata sulla neve.
Questo resort è tra i meno caotici, meno improntato alla movida e più al relax ed è situato a ovest rispetto al Niseko Village. Le piste meno difficoltose lo rendono ideale per principianti e famiglie.

(www.japan-guide.com)

Hanazono

E’ particolarmente indicato per le famiglie: propone infatti vari corsi per principiati e bambini. Come non menzionare poi il parco tematico, adatto al divertimento dei più piccini. Oltre a vari tipi di piste piste, è indicato anche per altre attività: vengono infatti organizzati tour in motoslitta o passeggiate sulla neve tra le foreste.
È presente un’area adatta ai turisti che prende il nome di Hanazono 308: al suo interno è presente un complesso di hotel, ristoranti, locali e negozi.  Il Niseko All Mountain Pass include gli accessi a tutte le aree del Niseko Grand Hirafu, Niseko Village e Annupuri resort.

COME ORIENTARSI

 Ci sono tre importanti città intorno al Monte Niseko-Annupuri: Kutchan, Hirafu e Niseko.

  1. Città di Kutchan: è la più larga e la più cittadina delle 3 e funge da centro di trasporto con la Stazione di Kutchan. Dalla stazione ci sono bus, durante l’anno, verso la vicina Hirafu (20 minuti, 400 yen, partenze ogni 1-3 ore), con alcuni che proseguono verso il Niseko Village (35 minuti, 600 yen).
  2. Città di Hirafu: posta alla base del Grand Hirafu resort  è la più conveniente e popolare base per gli sciatori. E’ servita direttamente dai bus provenienti da Sapporo e l’aeroporto di Shin Chitose.  Esiste anche una Stazione di Hirafu, ma non è situata vicino alla città ed è poco servita dai mezzi pubblici.
  3. Città di Niseko: con la sua stazione è vicina ai resort di Annupuri e  Niseko Village, ma non offre buone opzioni di trasporto pubblico.

Bisogna dire che molti visitatori di Niseko prendono i bus da Sapporo o dall’aeroporto di Shin Chitose  e si dirigono direttamente agli ski resort, senza passare dalle città di Kutchan e Niseko.

Nel corso della stagione invernale, bus a frequenza oraria, i Niseko United Shuttle Bus, operano tra i resort Hirafu, Niseko Village e Annupuri.

I possessori di Niseko All Mountain Pass potranno usufruirne gratuitamente, gli altri dovranno pagare alcune centinaia di yen in base alla distanza percorsa.

L’ area intorno alla Stazione di  Niseko, il Niseko Village, Annupuri e  Moiwa è servita da un bus a prenotazione, il  Nikotto Bus ( costa 200 yen  a corsa e va riservato tramite telefono).

In aggiunta a ciò, molti hotel e pensioni forniscono un servizio navetta verso gli impianti.

PRO E CONTRO

       Pro

  • La neve favolosa che cade ogni anno e rende Niseko unica (15-18 metri in media a stagione).
  • Il Niseko Ski Resort è composto da una ampia area ski e fuoripista  perciò si può fruire di una grande varietà di percorsi.
  • Niseko offre la possibilità di esplorare i percorsi in direzione degli altri ski resort e le aree fuoripista.
  • Come detto, uno degli aspetti peculiari di Niseko sono i molteplici servizi strutturati per le famiglie di turisti stranieri, con bambini al seguito.
  • la pista più lunga a Niseko misura 5.6 km.
  • Ogni sorta di divertimento: ristoranti, club, vita notturna, shopping.
  • Uno dei pochi ski resort in Giappone che offre una vasta scelta di opzioni per il soggiorno: hotel, appartamenti, abitazioni, ecc.
  • Opzioni per fuoripista con Gatto delle Nevi  (Niseko cat skiing) ed Eliscì (Niseko heli skiing).

      Contro

  • Niseko ormai è ben lungi dall’essere una gemma nascosta: le piste sono affollatissime (specialmente a Natale, nel corso del mese di Gennaio e del Nuovo Anno Cinese) e la neve fresca non dura a lungo, seppur pompata continuamente.
  • Le infrastrutture sono di qualità media, nonostante sia un “world class” ski resort, cosa sorprendente se si considera il numero di biglietti che vengono venduti ogni anno.
  • In proporzione, non ci sono molti alloggi con un servizio ski-in ski-out.
  • Il soggiorno a Niseko è davvero costoso, seppur di alta qualità: preparatevi a pagare più del solito per biglietti, cibo, lezioni di sci e qualsiasi altro servizio.

      Pro o Contro?

  • La cultura giapponese è minoritaria in una realtà sempre più internazionale con alberghi moderni e occidentali, ristoranti, ski school ,servizi di noleggio e tante altre attività in inglese. Se cercate l’autenticità non è molto di casa qui, oramai.
  • La località non è adatta agli appassionati di tintarella: Niseko raramente vede il sole e, nel pieno dell’inverno, è tartassata dal freddo; ma d’altro canto è proprio il cattivo tempo che regala la neve dalla caratteristica consistenza polverosa .
  • Essendo Niseko tra le località usufruibili tramite Ikon Pass e Mountain Collective Pass ed essendo garantiti un numero limitato di giorni a settimana per usufruirne, essa, già affollatissima, lo diventa ancora di più.

 

 OFFERTA NEL DETTAGLIO

 Niseko All Mountain Pass

BIGLIETTI

  • Giornaliero: 8000 yen

Niseko Grand Hirafu

Grand Hirafu è il più ampio dei 3 resort, e ha la maggior varietà di percorsi. Hanazono è la base satellite ed è situata sul lato est della montagna, vicino a Kutchan.

STAGIONE*

Novembre inoltrato fino ai primi di Maggio
(Orari d’esercizio: 08:30 – 20:30)

SKILIFT

15 skylift

 BIGLIETTI

  • Giornaliero: 6200 yen
  • Mezza giornata: 5100 yen
  • Serale: 2900 yen

ACCESSO

  • Bus/Treno:15 minuti di bus dalla Stazione di Kutchan.
  • Macchina: 10 chilometri dal centro di Kutchan.

Niseko Village

Niseko Village (precedentemente Niseko Higashiyama) è situato tra i resort di Grand Hirafu Annupuri e ha l’Hilton Niseko Village hotel come base.

STAGIONE

Dicembre fino ai primi di Maggio
(Orari d’esercizio: 08:30 – 20:30)

SKILIFT

8 skilift

BIGLIETTI

  • Giornaliero: 6100 yen
  • Mezza giornata: 5300 yen
  • Serale: 2000 yen

ACCESSO

Bus/Treno: 30 minuti di bus dalla Stazione di Kutchan.

Macchina: 6 chilometri dal centro di Niseko.

Niseko Annupuri

Annupuri è, tra i resort, quello più a ovest e non è così ripido come gli altri 2.

STAGIONE*

Novembre inoltrato fino ai primi di Maggio

(Orari d’esercizio: 08:30 – 20:30)

SKILIFT

6 skilift

BIGLIETTI

Giornaliero: 5500 yen

Mezza giornata: 4500 yen

Notturno: 2300 yen

ACCESSO

Bus/Treno: 45 minuti di bus dalla Stazione di Kutchan.

Macchina: 8 chilometri dal centro di Niseko.

* Le date potrebbero subire variazioni a causa della mancanza di neve. Verificare prima di andare.

LINK UTILI

(IN INGLESE)
Ti è piaciuto? Condividi il post!